Moduli e contratti sono disponibili nella pagina “modulistica

Apertura di un contratto:

L’apertura di un contratto di affitto (di qualsiasi tipo) rende necessario avere sottomano alcuni dati per la sua compilazione.

  1. Contratto firmato da locatore e conduttore;
  2. Visura catastale (necessaria per compilare alcune voci del contratto);
  3. Certificazione energetica APE (necessaria anche in caso di vendita);
    L’associazione U.P.P.I. Vicenza mette a disposizione un proprio geometra certificato (convenzionato per il soli Tesserati) per la certificazione;
  4. Attestato di rispondenza (necessario per il contratti concordati);
  5. Copie del documento di identità (+ codice fiscale) del locatore (e/o delegato) e del conduttore;
  6. (Art.7) Permesso di soggiorno del conduttore in caso cittadino fuori dalla comunità europea;
  7. RLI, richiesta di registrazione del contratto.

La documentazione dovrà essere accettata e timbrata da un’associazione del territorio certificata che la inoltrerà in forma telematica all’Agenzia delle Entrate.
Sarà cura del locatore richiedere in un secondo momento la ricevuta di ritorno dall’avvenuto invio.

Chiusura di un contratto:

  1. Documenti di identità locatore e conduttore
  2. Copia del contratto in scadenza
  3. Comunicazione (raccomandata) della disdetta da parte dell’inquilino
  4. delega UPPI Vicenza per la chiusura del contratto

Visura Catastale:

Il sito dell’Agenzia delle Entrate mette a disposizione la visura catastale (fabbricati o terreni) a questa pagina: Visura catastale online

E possibile registrarsi nel sito o, piu comodamente, accedere tramite SPID.

Nelle pagine dedicate a “Risultanze catastali” e “Consultazioni personali” si potrà accedere alla visura catastale e ai dati anagrafici degli intestatari.

Cedolare secca:

La cedolare secca è una opzione che riguarda il regime di tassazione, in sintesi il canone concordato tra locatore e conduttore non potrà subire nessuna variazione nel corso degli anni per cui è stato firmato, la tassazione sarà quindi più bassa ma non si potrà procedere con gli aumenti ISTAT. E’ inoltre previsto che il conduttore abbia fatto la residenza nell’immobile. E’ bene ricordare che dovrà essere rinnovata allo scadere degli anni previsti dal contratto.. nel caso di un contratto 3+2, dovrà essere fornita all’Agenzia delle Entrate, documentazione di rinnovo della cedolare secca al 3° anno, e poi al 2°.

Vani e m²:

Calcolo dei mq a partire dal numero di vani, si precisa che il numero di vani non corrisponde necessariamente al numero dei locali presenti nell’appartamento.
La tabella a seguire non è valida ai fini fiscali ed è al solo scopo illustrativo:

Cat Descrizione Vani Mq
A/1 Abit. signorili 1 27
A/2 Abit. civili 1 21
A/3 Abit. economiche 1 20
A/4 Abit. popolari 1 21
A/5 Abit. ultra popolari 1 21
A/6 Abit. rurali 1 23
A/7 Villino 1 23
A/8 Villa 1 30
A/9 Castelli e Palazzi 1 32
A/10 Uffici e studi privati 1 23
A/11 Abit. tipiche 1 20
B/8 Magazz. sotterraneo 1 0.85
C/1 Negozi e botteghe 1 1.3
C/2 Magazzini e depositi 1 1.2
C/3 Laboratori artigiani 1 1.1
C/6 Stalle e garage 1 1.1
C/7 Tettoie chiuse o aperte 1 1.1

*

Calcolo di esempio:

Mini appartamento con vani 2,5 (cat A/2) = 2,5 x 21 = 52,5m²